venerdì 26 giugno 2015

Oggi uova, un piatto unico in venti minuti



Oggi uova, perché no? Sono uova buonissime, genuine prese a due passi da casa, vanno a completare un misto di verdure dell'orto (e non) e ad accompagnare un cous cous di mais. Vi ho già detto più volte che mi  piace variare l'alimentazione, amo riempire la dispensa di cereali integrali di ogni tipo, con un occhio anche a quelli senza glutine, e, per i momenti in cui ho meno tempo, tengo sempre in serbo qualcosa da fare più veloce come il cous cous.   Visto questo di mais l'ho assaggiato e mi è piaciuto così bello giallo intenso, con un buon sapore di mais , si sgrana bene e si mangia volentieri. L'altro giorno ero di nuovo al bio market e cosa vedo? Il cous cous di saraceno, color cioccolata, che spicca nella sua bella confezione beige, a me le preparazioni al saraceno piacciono, non l'ho ancora assaggiato e si fa veloce, è mio sicuro!!! E me lo metto in borsa...
Al solito lo tosto un po', aggiungo l'acqua, copro, assaggio...duretto...che aroma intenso, aggiungo acqua ...ora l'acqua non si assorbe più... cuocio scoperto... papposo... colloso...che odore... quando l'acqua è finalmente sparita porto in tavola, ad accompagnare come in questo caso avevo preparato le uova.
Servo nel piatto una pappa densa saporitissima odorosa di cioccolata torrefatta, consistenza bah....
Cosa vi devo dire, con gran vergogna e dispiacere la padella torna in cucina, metto in frigo e dopo una notte di riflessione del tipo: "diluisco il tutto con 2 patate schiacciate e ci faccio un tortino???!!!"- "anche no, mi rispondo l'indomani, prendo la mia padella mogia mogia e vado ad ingrassare il contenitore dell'organico... chissà se le cince, i merli e gli altri uccellini, che solitamente si tuffano a pescare nel nostro organico a cielo aperto, avranno il coraggio di assaggiarlo??? Non è dato sapere. Non sapete quanto detesti sprecare il cibo, ma l'idea di mangiarmi ancora quel coso...no grazie. E ora cosa farò coi rimanenti 300 gr di cous cous di saraceno, c'è qualcuno interessato on line??? 
Dopo la mia descrizione, di sicuro c'è la coda! ; )))

Ingredienti:
200 gr. di cous cous di mais
4 zucchine
2 pomodori
1 cipolla
erbe aromatiche e peperoncino a piacere
Olio Evo sale q.b.

Stufare le verdure a tocchi, ho messo prima le zucchine poi le cipolle e in ultimo i pomodori. Nel frattempo tostare il cous cous in una padella strofinata d'olio, aggiungere acqua calda a coprirlo, lasciare 2 minuti sul fuoco e spegnere e coprire. Unire le uova sul misto di verdura, rimestare il cous cous per sgranarlo e servire. 


martedì 16 giugno 2015

Miglio alla curcuma con crema di piselli e pesto di santoreggia e erba cipollina



Eccomi con l'ultimo piatto di questa trilogia vegan ai profumi di primavera, dedicata ai vegani, ai vegetariani e agli onnivori curiosi come me.

Ingredienti:
200gr. di miglio
700 gr. di piselli freschi
1 cipolla
1 cucch. di curcuma
erba cipollina, santoreggia, semi di girasole, olio Evo e sale q.b.
Fiori di erba cipollina per guarnire

Ho soffritto la cipolla in olio Evo, aggiunto i piselli sgranati, salato e coperto, per 10 min. circa, ovvero fino a quando è possibile senza che si attacchino, a quel punto ho aggiunto una tazza di acqua e lasciato cuocere coperto a fiamma bassa per altri 20min. circa. 
Nel frattempo ho tostato il miglio, vi ho aggiunto la curcuma e acqua pari al suo volume, cotto in 20 min.
Ho messo l'erba cipollina, le foglie di santoreggia con una manciata di semi di girasole e un pizzico di sale e tritato. Ho frullato i piselli fino ad ottenere una crema e servito il tutto.

mercoledì 10 giugno 2015

Farro con asparagi e fave



Un altro piatto vegano, con ingredienti tutti nostrani, come piace a me. In realtà l'ho contaminato con un prodotto che ha origini orientali, il miso, ma per distinguermi (scherzo, in realtà è per puro caso...) ne ho utilizzato uno a  base di ceci e miglio, prodotto in Italia. Lo trovo piuttosto delicato, lascia solo un delicato retrogusto alla "birra" che ho notato lega molto bene col gusto delle fave.

Ingredienti:
200gr. di farro
500gr. di fave stufate (le avevo già cotto con un poco di cipolla, alloro e santoreggia)
1/2 mazzo di asparagi
1 cucch. di miso
Olio Evo e sale q.b.

Sciacquare il farro e cuocerlo con il doppio del volume d'acqua. Tagliare gli asparagi e saltarli direttamente in padella per  10 min circa con poco olio Evo, lasciando da parte le punte che si aggiungono gli ultimi 2 minuti.
Quando il farro è pronto aggiungere il miso e servire. 





giovedì 4 giugno 2015

Riso integrale con tempeh e carciofi


Ho una particolare disaffezione per la soia e dintorni, non l'ho rimarcata spesso, anche se i miei piatti vegan che ne sono privi parlano da soli. E allora ci si chiede ma se non ti piace la soia ti compri il tempeh, quella cosa lì tutta a bozzi orrenda da vedere? Ebbene sì. Intanto dico che non mi piace la soia e derivati perché li ho assaggiati, e tra i vari assaggi ho assaggiato anche il tempeh. Non so, sarà perché è fermentato, mi sembra non abbia quel gusto caratteristico del tofu che generalmente mi disturba. E così ogni tanto finisce nel mio cesto della spesa. Questa è una versione estemporanea con  gli ultimissimi carciofi e il riso integrale per un piatto unico completo.

Ingredienti:
250 gr. riso integrale
1 confezione di tempeh
2 carciofi
succo di mezzo limone
1 cucch. di tahina
1 spicchio d'aglio
prezzemolo q.b.
olio Evo e sale e pepe q.b.

Sciacquare il riso integrale, cuocerlo con il doppio di volume di acqua e un pizzico di sale, spegnere al dente e unirvi un cucchiaio di tahina, lasciar riposare così assorbirà i residui liquidi. nel frattempo tagliare il tempeh a cubetti e farlo saltare per una decina di minuti nell'olio con l'aglio, bagnare con il succo di limone per "caramellare" un poco i dadini, unirvi i carciofi salare e pepare, lasciar cuocere altri 10 minuti.
Distribuire il riso, tempeh con verdura e spargere il prezzemolo tritato.
Il prezzemolo è il nostro, buonissimo.