giovedì 4 dicembre 2014

Soufflé di ajucche


Ripesco dai miei archivi questo soufflé che ho preparato questa primavera con le ajucche raccolte da me, le potete tranquillamente sostituire con spinaci o erbette, come da ricetta originale.
Il fatto che io continui a proporvi piatti preparati qualche mese fa, non temete, non significa che in questo periodo stia digiunando o vivendo d'aria. Vorrei mai creare inutili allarmismi. Dipende unicamente dalla mia organizzazione perfettamente illogica, che corrisponde alla perfezione a questo mio periodo. Aleggia in me una sorta di vaghezza, unita ad indecisione, il tutto è per me inconsueto: sono la prima a meravigliarmene e ad osservarmi con curiosità. 
Intanto riassaporo questo piatto goloso.

Ingredienti:
500 gr. di ajucche (o spinaci o erbette)
250 latte
25 farina
25 burro
5 uova
4 cucch. di parmigiano
sale e pepe q.b.




Cuocere le ajucche (o gli spinaci) per 5 min. in acqua bollente con un pizzico di sale. Nel frattempo preparare la besciamella sciogliendo il burro, tostando per bene la farina nel burro ed aggiungendo il latte a poco a poco, portare a bollore e spegnere. Frullare le erbe ed aggiungerle alla besciamella, unire i tuorli al composto ad uno ad uno amalgamando con delicatezza, il parmigiano, sale e pepe. Montare i bianchi a neve ed unirli lentamente al composto. Versare negli stampi leggermente imburrati riempiendoli fino a metà, portare la temperatura del forno a 220° e riabbassare a 180° prima di infornare, cuocere brevemente (20min. circa) fino a quando hanno raggiunto il doppio del volume. Servire immediatamente e gustare.


17 commenti:

  1. Che buono e che bello!
    Ma sai che in effett non so cosa siano le ajucche!?!? :)
    Ma amo tutte le verdure, quindi....
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! mi hai ricordato che non ho messo il link alla foto delle ajucche, sono delle erbe spontanee che crescono a ridosso dell'arco alpino dal gusto delicato. Bacione a te!

      Elimina
  2. Ecco, mi trovo perfettamente in quella descrizione di "ordine illogico". Detta in altre parole mi sento un passo fuori dal mondo. In altre ancora, non ci sono per niente con la testa :D Ma se riesumare un piatto 'datato' vuol dire sfoderare sittanta meraviglia..... vengo io da te, per cena? :D

    RispondiElimina
  3. Non conoscevo queste erbe spontanee. Mi piacciono questa tipologia di piatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, sì, piatti golosotti. Dovrò rifarli...

      Elimina
  4. Sai che anch'io sto vivendo un periodo così?! Oltretutto, ho un po' di lavori domestici in sospeso e, il bello è, che non ho voglia di farli!!! Come faccio?!? La tua ricetta con le erbe spontanee è deliziosa!! Grazie per averla condivisa...Baci, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. immagino che a quest'ora li avrai fatti i lavori di casa ; )
      è giusto concedersi qualche spazio di "vuoto" dai, dalla mia esperienza mi pare che al momento giusto qualcosa scatti e si reagisce. a quel punto le cose si fanno senza sforzo, non ti pare?

      Elimina
  5. A noi ci piaci pure così, Cincia. E apprezziamo i tuoi manicaretti, in tutte le varianti di stagione. Tanti baci, cara :)

    RispondiElimina
  6. Ammetto l'ignoranza, son dovuta andarmi a vedere cosa sono le ajucche!!! se ne impara sempre una di nuova curiosando nella tua cucina! il souffle dev'essere delizioso! ;-)

    RispondiElimina
  7. Buonissimo questo tuo souffle! Complimentiiiiii
    Ti abbraccio
    ciaoooo

    RispondiElimina
  8. Non credo di aver mai mangiato le ajucche, anzi a dire il vero non le avevo mai sentite nominare. I suoffle non sono il mio forte, mi si sgonfiano sempre, ma mi piacciono tanto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, sì, io ho fatto in tempo a fare la foto e poi si è un po' depresso effettivamente, ma era buono lo stesso!

      Elimina
  9. un bel souffle che ci porta al pranzo di natale

    RispondiElimina