mercoledì 7 maggio 2014

Bavette di farro con gamberi e taccole di pisello


Oggi è una giornata un po' pigra un po' indaffarata,
un po' soleggiata un  po' grigia,
un po' calda un po' fresca
e così sono io
un po' serena un po' pensierosa,
un po' rilassata un po' vivace
leggermente e piacevolmente instabile.

Un altro piatto che occhieggia un tantino a oriente, come me. 
Trovo che un bel piatto di pasta sia rassicurante, mette tutto a posto.
Mettere a posto, dovrei fare un bel lavoro di riordino tra le ricette, ho fatto un po' di confusione con le "etichette" dovrei controllare i post ad uno ad uno se ho segnato coerentemente, tanto più che oggi ho aggiunto l'etichetta "veloce". 
Non è male, cosa dite? Così se uno cerca una ricetta veloce la trova velocemente e, insomma, siamo su un supporto informatico per cosa.
Vediamo se mi metto di buona lena e risistemo, un po' qua e un po' là, oggi niente di definitivo.

Aggiornamento in diretta: Aiuto! altro che ordine ho fatto sparire il post sulle cipolle - definitivamente - ovvero credo, del resto io non conosco nessun genio dell'informatica e se io la fossi stata non avrei fatto una "....zata" simile. 
Le foto le ho ma il testo no. In qualche modo lo rifarò 
Voi come fate? C'è qualcuno che si salva i testi su un file? 
Adesso vi dico cosa ho combinato, consideratela una ricetta al contrario, una ricetta da non fare. Come ho detto volevo sistemare le Etichette e controllare su ogni post se fossero come avevo in mente. Apro il post "cipolle ripiene...", vado su etichette, correggo una cosa, decido di non tenere la correzione e digito la freccetta "undo"...vengo interrotta...riprendo, sistemo le etichette e premo "aggiorna" NOOOOO! 
Non mi sono accorta che la freccetta ha fatto scorrere i post sul foglio di scrittura, portando testo e foto di un altro post "torta salata" nella pagina del post delle cipolle ripiene, premendo aggiorna me lo ha pubblicato e così ci sono due post sulla torta salata e zero sulle cipolle! ueeeeeh ueeeeeh! ueeeeeeeh!
Penso che sia meglio che oggi non faccia più niente.

Ingredienti: 
250 gr di bavette di farro
400 gr. di code di gambero
300 gr. di taccole di pisello
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di erba cipollina fresca
1 cucchiaino di pepe di Sichuan
Olio Evo q.b.

Pulire i gamberi togliendo il guscio e il filamento scuro, pulire le taccole e tagliarle a tocchetti. In una padella scaldare l'olio con il pepe e l'aglio, aggiungervi le taccole, salare e cuocere per 10 minuti lasciandole coperte, scoperchiare ed aggiungervi i gamberi, cuocere altri 10 min. Bollire e scolare la pasta, rigirarla allegramente nel condimento cospargendo di erba cipollina.
Se non vi garbano i grani di pepe grandi potete tostarlo e tritarlo, noi ce li siamo mangiati interi!

17 commenti:

  1. Ottimo piatto, la pasta al farro mi piace parecchio e i gamberi di più, inoltre è una ricetta di pasta un po' diversa dal solito, orientaleggiante come piace parecchio anche a me! buona giornata leggermente instabile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      ...altro che instabile, guarda cos'ho combinato...

      Elimina
  2. Ahahahahah, infatti ero curiosa di leggere proprio il post sulle cipolle e quinoa : D
    Mannaggia, non sei riuscita a capire cos'hai fatto?
    Beh, comunque mi delizio con questo piattino ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, sì anche'io me la rido ora, ma appena è successo avevo la coda tra le gambe e le orecchie indietro come un cane-gatto. Comunque la ricetta la rimetterò e per le parole pazienza, se ne può fare a meno.
      un bacione

      Elimina
  3. Non ho capito bene...fare "undo" e poi aggiorna fa cancellare un posto? io personalmente salvo solo le foto e non le ricette. E purtroppo ho perso anche delle foto quando mi hanno rubato il PC quindi se mi capitasse una cosa del gener sarei davvero fregata!
    Beh però questo bel piattino mi consolerebbe anche dopo la cancellazione di un post. Molto bello anche come colori e poi è leggero, che non guasta in questo periodo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la freccetta per tornare indietro e non tenere la correzione, quella che chiamo "undo" mi ha fatto scorrere i post sul foglio di scrittura e mi ha posizionato il testo della torta al posto di quello delle cipolle, non so se mi sono spiegata, ma non importa...adesso lo so e ci farò attenzione!
      che peccato per il pc e il suo contentuto
      e grazie della visita ; )

      Elimina
  4. Ohi ohi Cincia, non so proprio come aiutarti. Io fortunatamente ho un amico malato di informatica che mi salva dai casini in cui mi vado a ficcare... spero che riuscirai a mettere a posto.
    La ricetta è deliziosa, adoro le taccole :) Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, questo è il mio primo pasticcio, dai pazienza. Del resto è successo perché non ero così attenta e, al di là delle nozioni o capacità tecniche basta l'attenzione per non fare disastri.
      grazie della solidarietà!
      baci

      Elimina
  5. non so come aiutarti ma una volta cancellato non credo si possa tornare indietro, unica cosa in genere una pagina viene conservata per una settimana più o meno da google motore di ricerca, non cancella subito la pagina pubblicata, se tu metti nome blog e nome ricetta dovresti trovarla nella "cache" cioè nella memoria vecchia che il motore di ricerca per un po conserva

    provaci

    anche io adopero le taccole del pisello da noi le chiamano simangiatutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, la tua è un'ottima idea da tenere a mente, ora ci ho provato ma è troppo tardi, mi rimbocco le maniche e ricostruisco il post.
      Buone le taccole di pisello, purtroppo si trovano solo per pochi giorni.

      Elimina
  6. Ciao cincia, ti rispondo qui alla domanda sui popcorn di amaranto, perchè ho fatto un mezzo casino con il post e l'ho dovuto cancellare e riscrivere (se hai voglia riscrivi il tuo commento sotto il post, così rispondendo a te rispondo anche a qualcun altro che avesse la stessa domanda) . Dunque, l'amaranto è un non cereale che ha proteine molto nobili ed è molto salutare ed ha la proprietà di scopiettare come i popcorn di mais. :)

    RispondiElimina
  7. Oddio, sono proprio stordita!! mi sono ricordata adesso che non mi avevi chiesto cos'è l'amaranto, ma cos'è la carta fata!!! Scusa!!! Dunque, la carta fata a vederla è identica al cellophane, ma è adatta ad uso alimentare e al forno ed è fatta appositamente per cuocere al cartoccio. Ci puoi fare di tutto. Se cerchi sul mio blog trovi anch ealtre preparazioni fatte con questa carta particolare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ohi bella, per quello che sei capitata qui, come vedi sopra anche io ho fatto casino con un post, questa è la pagina giusta!
      grazie, andò a cercarmi le tue altre ricette con la carta fata, il nome mi piace ed è molto fotogenica ma ti dirò che mi fa un po' impressione l'aspetto plasticoso, ma io sono una retrograda impenitente, non farci caso ; )

      Elimina
    2. heheeh, che casiniste che siamo.. :) Sì, la carta fata può fare un po' mimperssione, ma è studiata appositamente, un po' come la carta forno, ma ci si fanno delle belle cose, anche perchè cuocendosi in un cartoccio e con il vapore che si crea all'interno, le pietanze vengono più saporite perchè gli aromi si concentrano

      Elimina
  8. è una ricette che fa vedere bene che in cucina ci vuole fantasia, taccole, gambero e pasta di farro un ottimo abbinamento ricco e completo

    RispondiElimina
  9. Intanto io amo molto i piatti orientaleggianti e poi sono un po' casinista come te:)
    Qualche mese fa per una genialata avevo cancellato tutte dico tutte le foto dal blog! Mi era venuto un colpo ma dopo una giornata quasi da lacrime sono riuscita a farle ricomparire... Che spavento!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo, non mi dire, tutte le foto! Chissà che colpo e che sconforto, meno male che hai fatto la magia e son ricomparse.
      baci

      Elimina