giovedì 17 aprile 2014

Torta salata al rosolaccio



Che buono il rosolaccio, finalmente ne ho fatta una scorpacciata, ha un gusto ottimo. Personalmente non l'ho mai raccolto, lo si trova più facilmente in campagna, non in collina o montagna dove solitamente bazzico. Avevo una gran voglia di assaggiarlo ed ho avuto la fortuna di trovarlo in vendita dai miei amici Ermanno e Rosanna, mi sa che loro lo raccolgono nei loro campi di grano e segale. Ne ho presa una bella quantità, una borsa piena, l'abbiamo gustata in una classica torta salata. In assenza del rosolaccio potrete sostituirlo a vostra scelta con altre buone erbe spontanee o coltivate.



Ingredienti ripieno:
Rosolaccio 1 borsa piena
300 gr. ricotta vaccina
1 uovo
1 spicchio d'aglio
olio Evo, pepe, sale q.b.
Per l'impasto:
250 gr. farina di grano duro tipo 2, olio Evo e acqua q.b. 
Per la preparazione vedete  qui e qui c'è anche la dose di acqua, pensa te, occasione unica e rara!

Lavare per bene il rosolaccio, metterlo in padella con uno spicchio d'aglio ed un cucchiaio d'olio e coprire, lasciar cuocere una decina di minuti, salare e pepare. Sbattere l'uovo con la ricotta ed aggiungere il rosolaccio cotto, riporre il ripieno sulla prima sfoglia e ricoprire il tutto. Cuocere a 180° per 40 min.

Con questa ricetta partecipo al contest sFrutta la primavera ideato ed ospitato da:
la casa di Artù e Nuvole di farina 

sFRUTTA la primavera

Buona primavera e buone feste!

13 commenti:

  1. il rosolaccio! sono settimane che cuocio erbette di campo, la bellezza di stare in campagna! stupenda questa torta Cincia, e bello il contest, ora mi butto.
    ma tu non ti butti sul mio? dai, vieni a vedere che è "simpatico"!
    buona Pasqua!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandra, senti ho corretto, non posso partecipare a quel contest...era sulla frutta e non l'avevo capito: sono alla frutta!
      Cara, ne ho pronto uno anche per il tuo bellissimo sulla pasta, abbi fede e arriverà, visti i miei tempi solo uno anche se mentalmente ne avrei preparato anche un secondo ma non ce la faccio. Certo che se do priorità ad una scadenza di un contest nel quale sono fuori tema...è detto tutto.
      buona Pasqua anche a te!

      Elimina
  2. ciao!!!! la ricetta andava benissimo per il mio contest. nelle regole abbiamo infatti aggiunto tutti i frutti della primavera, vale a dire erbe, fiori e verdure oltre alla frutta vera e propria...ti aspetto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, ma allora sono alla frutta cotta! Ora ri-riaggiorno, grazie!

      Elimina
    2. se vuoi la puoi inserire tu dal tasto azzurro "add your link" in fondo allo stesso post del contest così ti appare la foto che scegli tu, se non dovessi riuscire batti un colpo che lo faccio io!!! bacetti

      Elimina
    3. ce l'ho fatta! a quanto pare coi link me la cavo meglio che con la lettura.
      baci ricambiati

      Elimina
    4. bellissima! corro a condividerla nei social....così si pubblicizzano anche i nuovi blog amici!

      Elimina
  3. Avevo lasciato un messaggio poco fa, ma credo non sia andato a buon fine, non lo vedo! ;) Ti avevo scritto che è una bellissima torta. Che anch'io amo il rosolaccio, qui chiamato "erba paparina". Che proverò a fare la tua ricetta perché deve essere di un buono esagerato. E giacchè sono tornata, ti faccio gli auguri di buona Pasqua, questi no, non te li avevo fatti ;)... ciao cara, a presto:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è incredibile dalle tue parti ci sono proprio tutte le erbe e tutti i funghi, che bontà! Buona Pasqua anche a te...in ritardo.

      Elimina
  4. ma...ma....è papavero!!! Sono curiosissima ora...anche perchè non ne avevo proprio idea! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì è molto buono, se lo provi fammi sapere
      baci

      Elimina
  5. che bella idea andare per erbe spontanee un ottimo modo per adoperare il rosolaccio molti scommetto nemmeno lo conoscono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, sì, bello andar per erbe e andare a spasso in generale...

      Elimina