lunedì 31 marzo 2014

Cipolle ripiene di quinoa con mandorle e rucola


Questo è il post del 31/03/2014, rifatto ora il 12/05/2014, a causa di un'operazione di auto sabotaggio. Come tento di spiegare qui ho fatto sparire il post in oggetto e non mi resta che replicarlo "a memoria".
Erano alcuni anni che non mangiavo la quinoa, l'avevo assaggiata anni fa e poi non l'avevo più acquistata condizionata dalla lettura di un articolo su Internaizonale. Quell'articolo parlava di come la crescente richiesta di quinoa stia cambiando l'ecosistema delle zone di coltivazione e rendendo il prodotto costoso per la popolazione locale. 
Questo lo dico come spunto di riflessione, io sono molto curiosa e mi piace spaziare ed assaggiare i diversi alimenti. In questo caso, dato che non ho problemi con il glutine e posso, da onnivora, attingere ad altre fonti di proteine ed aminoacidi , vi ho rinunciato senza problemi, ma questo riguarda me soltanto. 
Dato che non sono per i diktat e le regole fisse, non appena ho visto che la raccolte di Ricette di Salutiamoci verteva sulla QUINOA sono andata a comprarmene un pacchetto. 
Allora eccomi qui, con questa ricetta ho partecipato il 31/03/14 alla raccolta di Salutiamoci ospitato da Daria del blog Gocce d'aria.






Ingredienti:
  04 cipolle bionde
100 gr. quinoa real ecosolidale
  50 gr. mandorle
  50 gr. di rucola
olio Evo e sale integrale q.b.
Tutti gli ingredienti sono BIO

Bollire le cipolle per circa 15/20 minuti a seconda della grandezza, tagliarle a metà svuotarle lasciando delle coppette di tre strati, coprire il bucchetto con un pezzo di cipolla, come si vede in foto. Passare in padella con un filo d'olio l'interno della cipolla tagliato a tocchetti, aggiungervi le mandorle tritate, lasciandone da parte 2 cucch., la quinoa precedentemente cotta, lasciar insaporire, spegnere e aggiungere la rucola tritata. Riempire le cipolle con questo composto e cospargere con le mandorle rimaste.
Il risultato è un piatto molto nutriente e saziante.

Cipolle in preparazione


La nostra rucola in fiore

Pronte in tavola

28 commenti:

  1. Ottima ricetta, mi piace proprio! Poi con la rucola del proprio giardino è il top... anche a me cresce ormai spontanea... però io ho una specie diversa dalla tua, che fa i fiori gialli, bellissima anche questa, molto decorativa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daria! La rucola dai fiori gialli, mi hai incusiosita.

      Elimina
  2. Ma che buone! Non ho mai provato la quinoa, magari approfitterò del tuo spunto per farlo. Anche io mi sono divertita a riempire le cipolle qualche tempo fa, di lenticchie però :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Paola, lo so che hai fatto le cipolle ripiene di lenticchie e da lì che ti ho scoperta e non sai che voglia avevo di farle anch'io, poi come al solito ho rimandato. Ma l'idea della cipolla ripiena era fissa lì che mi aspettava al varco e ne ho approfittato in questa occasione! ma con le lenticchie le farò prima o poi! Grazie dell'idea ; )

      Elimina
  3. purtroppo le mode anche alimentari a volte sono deleterie. comunque mi piace la tua presentazione buona serata

    RispondiElimina
  4. Mannaggia non la sapevo proprio questa cosa della quinoa..io non è che la compri spessissimo, e anche quando lo faccio un pacco mi dura per mesi, però se l'articolo è un po' di anni fa immagino che ora la situazione sarà ancora peggiorata, col boom che c'è stato ultimamente.. però la tua proposta è sfiziosissima, io sono una fan delle cipolle, e non so perchè ripiene non l'ho mai fatte! Devo recuperare al più presto :) un bacione cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Peanut, non ho ritrovato l'articolo di Internazionale, in compenso ora ho letto un post del mitico Günther (che mi ero persa), questo:
      http://papillevagabonde.blogspot.it/2013/01/quinoa-mito-e-realta-di-un-super.html
      interessantissimo ed esaustivo su tutti i fronti. Mi ha ricordato che oltre al problema ambientale vi è anche il problema del prezzo, sta diventando caro per loro. Terribile se si pensa che se ne nutrono da secoli!
      D'altro canto noi siamo i consumisti privilegiati e ci tocca far fronte alle miriadi di prodotti che ci vengono proposti, tanti e troppi come miracolosi.
      Ce ne sarebbero da dire...
      Tornando a noi, cara, tu sei vegana ed hai qualche ragione per mangiarne qualche volta in più, come sarebbe per una persona celiaca. Per me va bene che sia una vera eccezione dato che mi permetto di mangiare di tutto un po'. Vedi le uova mangiate ieri, avute in dono dalla vicina a Km 0,010 ; )
      un bacione grande a te!

      Elimina
  5. Che bella ricettina, adoro gli ortaggi farciti :) Riguardo al consumo di prodotti esotici, concordo in pieno,li acquisto di tanto in tanto e solo nelle botteghe del commercio equo e solidale. Baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì gli ortaggi farciti, bisognerebbe farli più spesso. Tra un po' che arriveranno le verdure estive ci sarà da sbizzarrirsi.
      Un avanzo di quinoa l'ho messo nelle foglie di cavolo, era assolutamente impresentabile dato che erano foglie grandi e tenere, di una pianta non sviluppata, ma il gusto buonissimo.

      Elimina
  6. Quanto mi piacciono le cipolle al forno... cotte semplicemente con un rametto di timo, o ripiene di ingredienti genuini.
    Queste devono essere davvero gustose... la rucola le rende davvero speciali anche nei profumi! :-)

    RispondiElimina
  7. Beh le cipolle al forno sono una cosa troppo buona, così ripiena devono essere strabilianti!!!!
    Buona giornata e grazie della visita!!!

    RispondiElimina
  8. Mi trovo assolutamente d'accordo con te sul consumo dei prodotti esotici. Sagge parole. Per quanto riguarda questi ripieni li trovo davvero originali e sfiziosi. Immagino il profumo della tua rucola km 0.
    Un bacio e buona serata!
    MG

    RispondiElimina
  9. Leggo sempre più spesso ricette con la quinoa e sono felice, mi piace e merita di essere usata da tante persone! E' così versatile, non l'ho mai provata come ripieno per le verdure ma avevo in mente delle polpette... :-)

    RispondiElimina
  10. Onestamente mi sono sempre chiesta se alla base di un'alimentazione sana ci siano sani principi. Lo sfruttamento, che sia di ogni genere e non solo animale, può essere "necessario" per soddisfare richieste e "mode". Perdonami, ma il mondo gira così. Non mi sono mai imbattuta nell'articolo che hai menzionato ma ecco che lo stesso articolo viene incontro alle mie perplessità. Insomma, il km 0 vince sempre? In ogni caso queste cipolle sono la fine del mondo.
    Hai fatto un lavoro eccellente ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, cara, lo so che così gira il mondo...solo che a essere troppo modaioli si viene comunque sfruttati, si diventa l'altra faccia della medaglia: i consumatori da spremere. Per questo è bene ogni tanto fare un passo indietro e considerare il tutto con una visione più ampia. Con questo, l'avrai capito che anche io sono una gran curiosa e tante volte mi faccio tirare dai nuovi prodotti che devo assolutamente assaggiare. Non a caso alla fine son qui con questa ricetta ; )

      Elimina
  11. Ciao Su, io la quinoa l'ho scoperta l'estate scorsa e mi piace un sacco!
    Farci delle appetitose cipolle ripiene è una genialata!
    Baci!

    RispondiElimina
  12. è una ricetta molto interessante con un ottimo rapporto qualità prezzo

    RispondiElimina
  13. Ciao ritorno a passare di qua perchè sto preparando il post conclusivo per Salutiamoci di marzo e pensavo di linkare la tua ricetta con abbinata una foto, se per te va bene... Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Daria, prendi quello che desideri,
      Grazie a te!

      Elimina
  14. Evvivaaaaaaaaaaaa!!!!! Che delizia Su. Adoro la quinoa (non lo avresti mai detto, vero?) e i pistacchi identificano il mio DNA :D Tutto insieme in questo involucro dolce e salutare non può che estasiarmi. Bravissima!!!
    E grazie per avermi informato del miracolo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te della visita e dell'entusiasmo!
      Senti ma mi sa che hai un sovra dosaggio di pistacchi che ti annebbia la vista, ho messo mandorle e rucola, non pistacchi...eheheh, lo so dalla foto potrebbe sembrare ; )

      Elimina
  15. Adoro le cipolle, ricetta da provare al pi'presto :-)

    RispondiElimina
  16. mannaggia, ora ti perdi anche i post? a questo non ci sono arrivata ma non dubito che prima o poi mi capiterà, con la fioritura che ho in testa questo ed altro! bellissime le cipolle ripiene, mi hai fatto venire voglia di quinoa!!! stasera vedo che posso fare, in casa ne ho sempre un po'!
    baci grossi
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la fioritura in testa mi piace tanto come definizione.
      Attendo le tue meraviglie alle quinoa
      bacione a te

      Elimina
  17. eheheheh io la quinoa non la cucino per un altro motivo, dopo averla assaggiata il consorte mi ha intimato di non fargli più quelle palline viscide!
    La ricetta mi piace...sostituirò il cereale, magari con del couscous. :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, sì anch'io la prima volte le ho trovata un po' viscida, ma era un'altra qualità. Questa reale passata poi in forno devo dire che è rimasta più asciutta e gradevole. Comunque vai di cous cous che andrà benissimo!

      Elimina