giovedì 25 luglio 2013

Mini involtini di borragine e ricotta di capra





Questa è la classica cosina che si prepara servendosi di quello che si ha a disposizione, nel mio caso le rigogliose piante di borragine che infestano l'orto allegramente e puntualmente finiscono in padella. Mi sono decisa a raccogliere le foglie più grandi e ad utilizzarle per questo antipasto caldo e sfizioso. Se non avete a disposizione la borragine, potreste provare con delle foglie di lattuga o con delle bietole. 
Nel vicino canavese, si preparano i "capunet", degli involtini fatti con le foglie di cavolo e il ripieno di carne. Ne ho già provata una versione vegetariana, quel ripieno però era un po' diverso da quello che propongo per la borragine. Questo qui mi sembra più estivo, direi tendente al ligure... ma chi lo sa forse sarebbe buono anche col cavolo?


Ingredienti:
Ricotta di capra
Pomodori secchi
Funghi secchi
Pinoli




Sbollentare le foglie di borragine, tritare i pomodori secchi con i funghi precedentemente ammollati e qualche foglia di borragine cotta, mescolare il trito e i pinoli con la ricotta, riempire le foglie e richiudere. Data l'esigua quantità non ho annotato le dosi, a occhio e manciate si può fare. Per lo stesso motivo non mi sembrava il caso di accendere il forno, così ho accomodato i micro involtini o capunet in padella con un goccio d'olio Evo e li ho fatti andare a fuoco basso con lo spargifiamma e il coperchio, metodo che adotto spesso in sostituzione al forno.  
Come vedete sotto, in padella si sono un po' aperti, li ho riempiti per benino e forse ho esagerato un po' ; )



3 commenti:

  1. Questi li faccio ....che infesta anche da me!
    fra

    RispondiElimina
  2. Mi erano sfuggiti! Ottimi da servire come antipasto! Bellissima idea, Su.
    Bacini.

    RispondiElimina