martedì 16 luglio 2013

Al Bocchetto Sessera






distesa di narcisi




narcisi mossi dal vento





giungendo al crinale 

in cima






cielo nero nelle valli attorno



l'altro lato del crinale

verso il cielo azzurro


Questa breve passeggiata l'abbiamo fatta il 9 di giugno, è passato oltre un mese, questo non giustifica la numerosissima presenza dei bei narcisi. Di solito una distesa così la potreste trovare ad aprile, inizio maggio. 
Non vorrei dilungarmi sull'assenza delle mezze stagioni o più appropriatamente sullo scompiglio totale della stagionalità, così è. Stupore e meraviglia e vai con la macchinetta fotografica, loro, i fiori, erano felicissimi di questo, non per niente son Narcisi!
Eravamo partiti in moto per andare in Valle Cervo, dato il cielo nero abbiamo deviato verso il Bocchetto Sessera sfuggendo ai temporali che imperversavano sulle valli intorno. Ci è andata bene, abbiamo passeggiato, mangiato all'aperto e dopo abbiamo proseguito in moto sulla strada panoramica dal Bocchetto Sessera alla Valle dei Rododendri di Trivero (BI), senza prendere una goccia d'acqua, fortunelli.
In Valle Cervo ci siamo stati questa domenica. Dalla faggeta il sentiero si inoltra in un vero e proprio giardino di montagna: orchidee, gigli selvatici, rosa canina e gigli martagone. Una quantità di gigli martagone incredibile, non ne abbiamo mai visti tanti in una volta sola! Dovreste credermi sulla parola, non ho fatto nemmeno una foto...lasciato a casa la macchina fotografica. Questa domenica ero piacevolmente svagata, con la voglia di sgranchirmi un po' le gambe grazie alla passeggiata non troppo lunga e di prendermi una sosta molto lunga su di un comodissimo prato panoramico a leggere, alla fotografia non ci ho nemmeno pensato. 
Va bene così, anzi, va benissimo, le cose vanno fatte con piacere.
La bellezza evanescente di un fiore si gode in sé, quando lo si vede. 

E dopo la bella gita, un meritato piatto di pasta:

Penne integrali con melanzane, zucchine e carote con curry e ricotta di capra:



Ingredienti:
250 gr. penne integrali
2 carote
2 melanzane
2 zucchine
2 cucch. di ricotta di capra
1 spicchio d'aglio
curry q.b.
Olio Evo

Tagliare la verdure a tocchetti. Soffriggere l'aglio nell'olio, aggiungere un cucchiaio di curry e, quando l'olio è caldo, le carote. Cuocere qualche minuto, aggiungere le melanzane e salare (io sempre poco), coprire qualche istante in modo che le melanzane diventino umide e restituiscano l'olio che di solito assorbono con ingordigia. Passati 5 min. aggiungere le zucchine a pentola scoperta e cuocere per altri 5 minuti. In una ciotola amalgamare la ricotta con un mestolo di acqua di cottura della pasta (la quale, anche se non l'ho detto, nel frattempo sta cuocendo) ed eventualmente infierire con il curry come ho fatto io. Scolare la pasta al dente, rigirarla per bene con le verdure a fuoco vivo, spegnere ed aggiungere la crema di ricotta mantecando il tutto.


1 commento: